luoghi vivi la Costiera Amalfitana

PRAIANO, IL CUORE DELLA COSTIERA AMALFITANA

Scegliere gli angoli più belli da visitare in costiera è un’ardua impresa!

Per questo motivo, per aiutarvi a godere al massimo delle bellezze della Costa d’Amalfi, vi suggeriamo i
luoghi più famosi e quelli più nascosti per vivere emozioni indimenticabili.

Praiano, oltre ad avere una fantastica posizione per ammirare tramonti mozzafiato, è la perfetta location per visitare tutta la costa. Infatti, siamo nel cuore della Costiera Amalfitana.

Capri

Capri è da sempre l’isola più ambita dai turisti. Nessun viaggio in Costiera Amalfitana può dirsi completo senza una visita all’isola più bella del golfo Partenopeo.
Ma quali sono i luoghi più suggestivi da visitare in un solo giorno a Capri?
Arrivando sull’isola potrete ammirare da vicino i mitici Faraglioni e visitare la suggestiva Grotta Azzurra.

Dalla famosa Piazzetta di Capri potrete fare una passeggiata lungo Via Camerelle, la via dello shopping di lusso, e terminare in bellezza la vostra visita proseguendo per Via Tragara fino ad arrivare al belvedere con vista sui Faraglioni.

Da non perdere la Villa San Michele ad Anacapri dove si trovano i reperti archeologici dello scrittore Axel Munthe. Un’esperienza unica è la salita in seggiovia per raggiungere il Monte Solaro dove vi aspetta un panorama mozzafiato del Golfo di Napoli e Salerno.

Capri

Pompei, Paestum, ErcolanoSorrentoIschia, Napoli, Reggia di Caserta e tanto altro vi aspettano nella nostra splendida regione Campania.

Positano, con le sue case digradanti verso il mare, unisce presente e passato con arte, cultura e moda; la Villa Romana, recente ritrovamento, testimonia le meraviglie del passato e l’importanza che Positano ha sempre avuto nei secoli.

Furore, incantevole villaggio che dalle pendici dei Monti lattari digrada fino al mare, raggiungendo il famoso Fiordo. Il paese è conosciuto anche per la produzione di ottimo vino, pomodorini di montagna, olio d’oliva e per le patate.

Conca dei Marini, Borgo Marinaro annoverato tra i più belli d’Italia, dove, nel XVII secolo, dalle mani delle monache del Monastero, nasce la Sfogliatella Santa Rosa. Da non perdere, la suggestiva Grotta dello Smeraldo e la torre di guardia del Capo di Conca.

Agerola, punto di partenza per il Sentiero degli Dei, è conosciuta soprattutto per la sua tradizione culinaria: mozzarella Fiordilatte, caciocavallo, biscotto di grano saraceno, taralli e Provolone del Monaco DOP, prodotto con il latte delle vacche agerolesi.

Amalfi, prima Repubblica Marinara, è famosa per la magnifica Cattedrale e i caratteristici vicoli che portano alla Valle dei Mulini; all’interno della Valle è possibile visitare il Museo della Carta, che offre ai visitatori l’emozione di rivivere la produzione della carta a mano. Per chi vuole assaporare le bontà della Costa vi consigliamo di assaggiare la celebre Delizia al limone ed il limoncello, prodotti con il limone I.G.P. Sfusato Amalfitano.

Atrani, più piccolo comune d’Italia, si colloca allo sbocco della Valle del Dragone; la piazzetta è il cuore del villaggio, da cui si sviluppano i tipici vicoletti che la contraddistinguono.

Ravello, città della musica, così chiamata per i concerti tenuti nei giardini di Villa Rufolo, in uno scenario unico al mondo; da non perdere il “terrazzo dell’infinito” di Villa Cimbrone ed una visita alle cantine vinicole della zona.

Cetara, borgo di pescatori, si trova in una zona dal mare molto pescoso: infatti, esso è conosciuto per la pesca dei tonni e delle alici; da queste ultime si produce la famosa colatura di alici, ricco condimento ottenuto dalla salatura e successiva pressatura delle stesse.

Vietri sul Mare, è l’ultimo dei paesi della Costiera Amalfitana, e culla della ceramica artistica; qui è consigliato addentrarsi tra le viuzze del borgo per ammirare le splendide creazioni dei ceramisti che rivestono le facciate delle chiese e delle case.